MI VUOI SPOSARE? (PRIMA PARTE)

Ed eccoci qui, come promesso! Quando l’amore è vero e profondo, resiste da molto tempo e l’uno è diventato indispensabile per l’altra, sboccia nella promessa e nell’impegno del matrimonio! In questo post potrete leggere la prima parte del racconto della proposta di matrimonio di Edoardo a Claudia.

«E arrivò anche l’ultimo giorno della loro vacanza insieme. La luce del sole filtrava chiara e discreta dalla finestra. Era la prima settimana di settembre e il mese, dopo un agosto molto caldo, era iniziato mite e senza pioggia.

Edoardo aprì gli occhi, diede uno sguardo a Claudia che ancora dormiva di fianco a lui e un’espressione di felicità si dipinse sul suo volto. Si alzò piano, senza far rumore, rassettando le coperte, e andò a rinfrescarsi il viso. Dopo un po’ si accorse che Claudia stava riemergendo dal mondo dei sogni  e attese paziente che riaprisse gli occhi e…. si riconnettesse col mondo circostante. Sapeva bene che, appena sveglia, Claudia aveva bisogno di qualche minuto di silenzio e di calma per riprendersi e che non era proprio il caso di disturbarla, altrimenti l’avrebbe resa di cattivo umore per tutto il giorno e non era certo, quella, sua intenzione.

Aspettò che si stiracchiasse per bene e solo dopo che ebbe guardato l’ora, gesto che indicava finalmente il suo completo risveglio, la salutò:
– Buongiorno, amore, dormito bene?
– Sì, perfettamente – rispose, sorridendo tra sé e sé; ormai conosceva ed apprezzava le tante piccole sue gentilezze.
– Domani si torna, eh?
– Già, rimarrei qui ancora, anche solo un po’… Ma non è possibile, purtroppo – aggiunse dispiaciuta.
I giorni di vacanza, nell’agriturismo immerso nella pace e nella tranquillità della natura, erano volati via veloci e loro erano riposati e allegri.
– Oggi cosa facciamo? – chiese Edoardo – Ti va andare, dopo pranzo, a fare una passeggiata per le vie del paese?
Edoardo pose la domanda con apparente noncuranza; in realtà aveva studiato con una certa precisione il percorso da fare e il tempo che avrebbero impiegato. Aveva intenzione, al suo ritorno, di chiedere a Claudia di sposarlo. Da qualche mese quel pensiero aveva preso sicura forma nella sua mente e ora era diventato un desiderio che voleva esprimere. Aveva individuato come momento più adatto per la sua proposta i giorni di ferie. La cornice naturale che faceva loro da sfondo avrebbe contribuito a creare l’atmosfera tranquilla e semplice che ricercava. Sarebbero stati soltanto loro due, i loro sguardi e sentimenti, la sua domanda e, sperava, un breve monosillabo per risposta!
– Lo sai che il borgo è di origine medievale? Ci sono parecchie belle cose da vedere! – rispose Claudia entusiasta. Edoardo conosceva, infatti, molto bene l’amore per l’arte e gli angoli antichi della sua fidanzata.
– Ok. Allora oggi pomeriggio si va! – concluse lui, strizzandole l’occhio.

La mattina trascorse veloce. Dopo aver fatto colazione, Claudia ed Edoardo prepararono le valigie per evitare di doverle sistemare la sera. Scesero in giardino, chiacchierarono a turno con la padrona di casa e con gli altri ospiti. Andarono, infine, a salutare Giulio, che si occupava dei cavalli del maneggio e che li intrattenne con le sue conoscenze sul mondo equino, arricchendo i suoi discorsi con aneddoti, curiosità e un generoso pizzico di filosofia.

A pranzo Edoardo si rivelò particolarmente loquace. A Claudia sembrò anche un po’ agitato ma non ne intuì la vera ragione, attribuendo il suo stato d’animo alla tensione per il rientro in ufficio, dove si era accumulato del lavoro durante la sua assenza. Sapeva che lo infastidiva non aver organizzato tutto, lui così abituato a mettere in ordine subito e a programmare l’agenda.

Terminato il pranzo, Edoardo e Claudia rientrarono nella loro stanza per riposarsi. Edoardo ne approfittò per mettersi in tasca, senza farsi vedere, il pacchettino con l’anello che lui aveva preparato con tanta cura. (……)»

Continua…..

© Federica Rizzi – Tutti i diritti riservati

Annunci

2 pensieri su “MI VUOI SPOSARE? (PRIMA PARTE)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...