LEGGERE LE FIABE PER EDUCARE

Perché leggere le fiabe?

Perché oggi leggiamo fiabe e storie di fantasia ai bambini? Per davvero tanti ordini di motivi, ciascuno portatore di specifici benefici. In questo post mi soffermerò sul loro valore pedagogico: con una fiaba possiamo, infatti, disporre di un valido aiuto nel compito di educare.

Il valore pedagogico della fiaba

Semplice (almeno in apparenza) e immediata, la fiaba trasmette messaggi ad hoc con un linguaggio adatto e comprensibile dai piccoli e attraverso la sollecitazione della loro immaginazione. Essa diventa uno strumento tanto più importante tanto più affronta temi, argomenti, problemi centrali nella vita del bambino e per il suo processo di crescita.

Ascoltare storie e racconti Continua a leggere

Cinque curiosità sulla creatività

farfalle per creatività

Oggi su cinquecosebelle.it trovate il mio articolo (qui) su alcuni aspetti della creatività che sono poco conosciuti.

Creatività, immaginazione, fantasia sono tutte doti che nella vita servono e che ci rendono quello che siamo, ovvero contribuiscono alla scoperta e allo sviluppo delle nostre potenzialità e, quindi, alla formazione della nostra identità.

Buona lettura!!!

RICETTE DI CUCINA

Ognuno ha le sue ricette

verdureDurante un programma di cucina su Alice tv, mi è stato riferito (perché di televisione ne vedo pochissima) che si è parlato di un ingegnere italiano, Zenone Benini. Di origini toscane, nel corso della sua vita scrisse un libro di cucina in cui riunì le sue ricette preferite: lo stampò inizialmente in modo artigianale, in 100 copie, che regalò agli amici e alle varie persone che conosceva. La raccolta ebbe un tale successo che fu più volte ristampata e ancor oggi è pubblicata con il titolo «La cucina di casa mia».

Ho fatto una breve ricerca su internet e ho scoperto che quell’antologia culinaria fu scritta tra il 1957 e il 1958. Trovandosi ad avere del tempo libero a disposizione, l’autore un giorno decise di impiegarlo per sedersi alla scrivania, prendere carta e penna e… scrivere di gastronomia. Per fare ciò, chiese aiuto alla tata di famiglia, Continua a leggere

INTERMEZZO

Per un articolo che ho scritto poco tempo fa ho dovuto leggere molte poesie e scegliere quelle che ritenevo più belle e idonee al mio testo e alla sua idea centrale. Ho così scoperto autori e autrici che non conoscevo e ripreso in mano volumi di altri con cui, invece, ho sempre avuto una certa dimestichezza. alberi
Sfogliare quelle pagine mi ha fatto pensare. Si sente molto spesso dire che nessuno più legge poesia, che è un genere che ormai non interessa, troppo difficile. Credo, al contrario, che la poesia debba essere letta (e, se qualcuno vuole, anche studiata a fondo), Continua a leggere