MORBIDEZZA

Lui: «Ti sei fatta male?»
Lei: «Quando?»
Lui: «Quando sei caduta dal cielo.»
Lei: «No, sono caduta sul morbido.»

cemetery-1655378_960_720.jpg

 

 

 

 

 

©Federica per Storie in punta di righe 2018

Annunci

IL VERTICE DELL’INCANTO

Filigrane di luce che brillano
diventano mille coriandoli che escono dalla tela,
iridescenze e trasparenze
spolverano di realtà i sogni
e di sogno la realtà.
Colori e sfumature inventano linee,
disegnano forme e paesaggi,
aprono spazi infiniti, astrazioni e altezze,
abbracciano il vertice dell’incanto.

L’arte si svela solo a chi l’ama.

artistic-2063_960_720

 

©Federica 2018

LETTERA AD UN AMICO

Leggevo in questi giorni un testo che mi ha colpito molto. Si tratta di una bellissima lettera, a metà strada tra la riflessione e la poesia, che una cagnolina scrive al suo padrone dopo essere morta. Ne immagina i timori, li interpreta e lo rassicura. Lo consola per aver fatto tutto il possibile per lei. Gli ricorda che lei è lì con lui e che nessun attimo trascorso insieme è stato insufficiente o è andato perduto. Continua a leggere

IN GIARDINO E DI PAPAVERI: PENSIERI E DIVAGAZIONI DEL VENERDÌ

Vi ricordate del mio post sul giardino? Ebbene, siamo a giugno e il mio fazzoletto di terra aspetta ancora di essere vangato del tutto. Prima è arrivato il brutto tempo a fermarmi, poi il troppo caldo, in mezzo un po’ di altre cose, e sono riuscita a farne soltanto metà. Se terminerò il lavoro? Sì. Al più, verrà buono per i bulbi autunnali.

In verità, parallelamente, ho continuato a coltivare piante in vaso. Fiori, innanzitutto: ho piantato lilium, iris, gladioli, rose, incarvillea, aquilegia (anche se resta un po’ piccola). Ho seminato dei geranium (gerani selvatici). Continua a leggere

LA ROSA È UNA POESIA PERFETTA

32902082_489225391497695_3880477014628499456_n

La rosa è una poesia perfetta
che nasce spontanea come l’inchiostro pregiato
dei suoi petali e dei suoi profumi.

La rosa è un sillabario
da cui imparare l’alfabeto
di un linguaggio segreto,
speciale e meraviglioso.

La rosa è un racconto
che legge
solo chi lo sa comprendere.

©Federica per Storie in punta di righe

 


In foto Natura Morta Con Rose, opera di Giovanni Boldini. Fonte: dal web. Immagine qui riportata e usata  a soli fini descrittivi e per finalità assolutamente non commerciali.

 

 

La Rosa

pink-roses-2191631_960_720.jpgLa rosa non è semplicemente solo un fiore, è un’allegoria e una metafora del mistero della natura, della bellezza, dell’amore e della vita. La rosa è, soprattutto, ciò che è nella sua essenza, è ciò che dice, gentile e discreta, con le sue parole di petali, profumi e richieste di cure,  al nostro cuore, a noi che la guardiamo.  «Non sono mai riuscito a capire se le belle persone abbiano una tendenza innata a far crescere le rose o se siano le rose nel loro crescere a rendere belle le persone»,
Continua a leggere

IL FOTOGRAFO

La fotografia cattura ciò che trascorre, conserva ciò che nella vita ha luogo solo una volta, coglie ciò che è raro. Arresta per un attimo, senza interromperne il corso, quello che accade.

luggage-3167359_960_720.jpgAncor di più e forse ancor meglio, la fotografia è narrazione, racconta la vita incorniciandola in uno scatto. La fotografia, come la poesia, è contemporaneamente concentrazione e dilatazione. È saper vedere, catturare e descrivere Continua a leggere